Cantone – Scampate 3 – 1 IL COMMENTO

WhatsApp Image 2018-06-18 at 22.55.53

Marcatori: 29’ Zorra (assist Codeluppi), 36’ Mosca A. (assist Codeluppi), 47’ Cattolico A. (assist Valentini), 55’ Arku (assist Zorra)

Scampate non si ripeterà, almeno quest’anno. È questa la sentenza dopo il ritorno della doppia sfida contro Cantone, che ha vinto entrambi gli scontri e giustamente superato il turno. Golinelli e compagni prendono in mano le redini del gioco fin dal primo minuto, tant’è che solo un Davoli in stato di grazia relegato in porta nega il vantaggio agli avversari. Fino al 29’, quando un’imbucata visionaria di Codeluppi lancia Zorra che stoppa e batte a rete l’incolpevole portiere di Scampate. Il primo tempo termina 1-0 e già si legge lo scoramento sulle facce dei campioni in carica.

La ripresa inizia come era terminata la prima frazione di gioco. Cantone a condurre, Scampate a tentare qualche timida ripartenza. Ma senza colpo ferire. Anzi, uno sbandamento difensivo al 36’ permette sempre a Codeluppi di consegnare a Mosca un pallone che deve essere solo spinto in rete. 2-0 e qualificazione in tasca. C’è tempo per un sussulto di Cattolico A. che è lesto a leggere l’invito di Valentini e accorciare le distanze. Ma Cantone fa la voce grossa e manda in porta anche l’Oba Oba de noantri, Benny Arku; piatto ad incrociare e gioia anche per lui.

PAGELLE

CANTONE

BRINDANI 6 Mai chiamato in causa, serata di pacchia per lui. Guida la difesa senza troppo impegno, preservandosi per mercoledì.

MEZZADRI 6 Scampate è così evanescente in attacco che anche lui non deve sforzarsi troppo per respingere i maldestri attacchi avversari. Ordinaria amministrazione

PINETTI 6,5 Gestisce la difesa senza troppa difficoltà, smistando i palloni a destra e a manca. Mai veramente impegnato, si distrae solo a protestare con l’arbitro.

GOLINELLI 6,5 Un 10 posizionato in quella zona del campo potrebbe far storcere il naso ai puristi, ma quel che conta è il risultato. Le chiacchiere le lasciamo ad altri; Cantone è in finale.

DAVOLI 5,5 Ancora frastornato dopo la brutta botta di venerdì, decide dii entrare in punta di piedi in campo. Altro carattere sarà necessario per la finale.

BEZZI 5 Dopo il gol decisivo dell’andata, sceglie di prendersi una pausa. In finale dovrà tirare fuori la versione migliore, non quella di stasera.

ZORRA 7,5 Vero tuttofare, si prende la squadra sulle spalle e la trascina alla vittoria. Che bellezza il gol che sblocca il risultato! Stop e tiro a incrociare che batte Davoli. Ha tempo pure per mandare in porta Arku con un assist lungimirante. Migliore in campo.

DAJU 5 L’unica nota stonata nella sinfonia di Cantone. Non si vede e non reclama attenzioni. Fantasma.

FERRARI 7 Pur non essendo tra i più alti, svetta sempre in mezzo al campo. Svolge il lavoro sporco, da incontrista, per poi lasciare il pallone a chi ha piedi più educati. Molto efficace.

ARKU 7 Piedi non educati ma energie da vendere. Prima Davoli gli nega la gioia personale con un grande intervento, poi però non può nulla. Piatto nell’angolino e doppia capriola che manda in visibilio il Parroquial.

MOSCA 6,5 Non si mette in mostra per lungo tempo, bisticciando con il pallone e con la difesa di Scampate. Ha però il pregio di farsi trovare pronto e timbrare il gol che sigilla il passaggio del turno.

CODELUPPI 7 Due assist per lui, che da goleador si trasforma in fantasista. Giostra palloni per tutto il campo, spesso sprecati dai compagni. Ottima partita, solo il palo gli nega la rete.

SCAMPATE

DAVOLI 7 Se Scampate resta a galla è solo merito suo. Il passivo tra le due squadre poteva essere maggiore senza il portierone tra i pali. Due grandi interventi su Codeluppi, altre due su Golinelli e Arku. Decisivo in quasi tutte le occasioni.

BEZZI 6 Con la testa già in Spagna, provvede a lasciare un buon ricordo marchiando lo stinco di due avversari. Quando il gioco si fa duro, i duri cominciamo a giocare. El tanque.

BERTOLINI F. 6 Meno efficace del solito, senza il fratello minore e il cugino di fianco fatica più del dovuto. Non riesce a tenere serrati i ranghi di fronte alle incursioni di Cantone.

GIOVANNELLI 6 Si comporta diligentemente, anche se balla parecchio quando Cantone scende dalle sue parti. Senza infamia e senza lode.

BRAGLIA D. 5 Estraneo a qualsiasi iniziativa della squadra, perde costantemente ogni duello aereo contro avversari ben più bassi di lui. L’anno scorso decise la finale, quest’anno non la vede neanche.

BERTOLINI M. 6 Leader carismatico, meglio a parole che nei fatti. Gli va riconosciuto il merito di incitare i compagni e di fare densità a centrocampo. Pesa però il pallone perso sul primo gol.

CATTOLICO S. 5 Troppo pochi i palloni toccati per esprimere un giudizio generoso con lui. Si isola in una zona del campo distante dal vivo della partita, e ne paga le conseguenze.

BENASSI 6 Giocatore ad alto tasso tecnico, fatica troppo a trovare la porta. Anzi, non la trova proprio. Scampate sembrava aver pescato il jolly, ma si è spento troppo presto.

CRIVARO 5 Nervoso, cerca insistentemente giocate fini a sé stesse, perdendo il bandolo della matassa. Complice anche un centrocampo non trascendente, si perde nella confusione della partita.

CATTOLICO A. 6,5 L’unica rete nel doppio scontro la segna lui. Si fa trovare al posto giusto nel momento giusto. Purtroppo un solo gol non basta.

VALENTINI 7 Lotta, corre, si lancia su ogni pallone. Se tutta Scampate fosse come lui forse avremmo un’altra squadra in finale al posto di Cantone. Serve anche l’assist a Cattolico A. Encomiabile.