REGOLAMENTO 2019

REGOLAMENTO UFFICIALE DEL TORNEO 2019 (in aggiornamento)

  1. Le iscrizioni, si possono fare tramite : – Modulo Internet (http://coppadeicantoni.altervista.org),  – Posta elettronica ([email protected]),  – SMS (al numero ufficiale della Coppa 333 1545181) – Facebook. In ognuno di questi casi si dovrà indicare NOME, COGNOME, INDIRIZZO, RECAPITO E DATA DI NASCITA.
  2. Nel caso sicuro, in cui, si verifichi l’effettivo ritiro (permanente) di un membro della squadra, è possibile presentare un altro giocatore al comitato, almeno 24 h prima dell’incontro, che deciderà se farlo giocare o no.
  3. L’iscrizione sarà definitiva con il versamento di 25 Euro e la consegna della maglia e dei pantaloncini (che rimarranno all’iscritto per sempre), che dovrà avvenire prima dell’inizio del primo incontro.
  4. Possono partecipare al torneo solo i residenti a Montecavolo e Salvarono, nati tra l’anno 2004 e 1978 (compresi). Per i casi in cui la persona iscritta abitasse in una zona di confine, il singolo caso verrà preso in esame dalla commissione, che provvederà quanto prima a comunicare all’interessato la decisione presa.
  5. Può partecipare alla Coppa dei Cantoni anche chi non abita più a Montecavolo o Salvarano, purchè vi abbia vissuto per un periodo minimo di 10 anni. Faranno fede le testimonianze degli ex vicini di casa. Questa regola vale anche per chi negli anni passati ha giocato la Coppa dei Cantoni. Se non si possiede il requisito dei 10 anni di residenza non si può più giocare. Chi non è residente, ma ha già giocato la Coppa dei Cantoni negli scorsi anni ed ha avuto un comportamento ritenuto congruo rispetto ai valori del torneo, è ammesso.
  6. I fuori quota saranno 7. Se non si raggiunge il numero totale di iscrizioni si possono fare delle eccezioni e preveder più fuoriquota. Non è sicuro che giocheranno in base alla zona di appartenenza ma potrebbero essere sorteggiati.
  7. Le persone nate prima dell’anno 1977 saranno 7, se non si raggiunge il numero totale di iscrizioni si possono fare delle eccezioni e preveder più fuoriquota.
  8. I ragazzi nati nell’anno 2004 saranno 7, se non si raggiunge il numero totale di iscrizioni si possono fare delle eccezioni e preveder più fuoriquota. Non è sicuro che giocheranno in base alla zona di appartenenza ma potrebbero essere sorteggiati.
  9. L’ammissione di eventuali non residenti sarà presa in considerazione dall’Organizzazione, se e solo se non si dovessero raggiungere il numero minimo di giocatori (84 o 98) per formare le squadre. La loro suddivisione nelle squadre sarà stabilita nella riunione dei capitani, dove il capitano dell’ultima squadra classificata, nell’ultima edizione del torneo avrà il diritto di fare la prima scelta nella lista dei non residenti e a seguire in ordine gli altri capitani sempre in base al piazzamento dell’ultima edizione (modello NBA).
  10. Il Torneo si svolgerà esclusivamente in notturna (dalle 20.30 alle 23.30), nel caso, per svariati motivi, una partita fosse da recuperare, sarà compito del comitato in comune accordo con le squadre, decidere l’orario e il giorno.
  11. Il Campo di gioco, salvo particolari impedimenti sarà “El Parroquial” ovvero il campo parrocchiale di Montecavolo, in via Papa Giovanni XXIII.
  12. Le squadre saranno composte a partire dal 20/05/2019 dal comitato, su base zonale (giocheranno nella stessa squadra i residenti di una zona di Montecavolo), le zone saranno anch’esse decise dal comitato.
  13. Entro il giorno 23/05/2019 saranno rese pubbliche le formazioni e verranno comunicate prima dell’inizio del torneo previa volantino e pubblicazione sul sito.
  14. Ogni partita sarà seguita da 2 commissari fuoricampo, che avranno il compito di segnalare comportamenti meritevoli (es. premio fair-play). Avranno anche la facoltà di sospendere l’incontro o prendere provvedimenti, nel caso non si dovesse rispettare il regolamento di gioco qui sotto riportato:
    • Le gare saranno dirette dall’arbitro, che applicherà il regolamento FIGC, eccezion fatta per il fuorigioco che sarà valido solo su calci da fermo. Le singole decisioni dell’arbitro in campo non possono essere oggetto di ricorso da parte delle squadre.
    • Il numero massimo di giocatori per squadra che potrà scendere in campo è 10. La rosa complessiva di ogni squadra è di 14 giocatori.
    • I tempi di gioco sono 2 e durano 30 minuti ciascuno, più eventuale recupero deciso insindacabilmente dal direttore di gioco.
    • In caso di vittoria la squadra vincitrice otterrà 3 punti e quella perdente 0. In caso di parità si tireranno 5 rigori per squadra (al termine dei 5 in caso di ulteriore parità si andrà ad oltranza). La squadra che vince ai calci di rigore ottiene 2 punti, mentre la squadra che perde ottiene 1 punto.
    • Nel caso nel girone ci dovessero essere due squadre a pari punti, passa il turno chi ha vinto lo scontro diretto, maggior numero di presenze dei giocatori (le segnamo…), differenza reti e piazzamenti altri anni.
    • Nelle semifinali e nelle finali, in caso in cui i tempi regolamentari finissero in parità, si procederebbe con un tempo unico da 10 min., in caso di parità anche in questo ultimo tempo si procederà ai Calci di Rigore (5 per squadra).
    • Le Squadre possono essere 6 se si raggiungono gli 84 iscritti (Scampate, La Buca, Rodano, Il Cerro, Cantone e Tripoli) o 7 se si raggiungono i 94 iscritti (Scampate, La Buca, Rodano, Il Cerro, Cantone, Tripoli e Fola).
    • Gareggiano in un unico girone di qualificazione all’italiana, solo andata, ogni squadra giocherà 4 partite. Le prime quattro classificate all’interno di questo girone disputeranno le semifinali a gara unica partite e chi vincerà disputerà la finale unica.
    • Tra le squadre che perderanno le semifinali, arriverà terza la squadra che, rispetto all’altra semifinalista sconfitta:
      • Avrà vinto l’eventuale scontro diretto.
      • Si sarà classificata meglio nel girone unico.
      • Avrà schierato il maggior numero di giocatori.
      • Avrà una migliore differenza reti.
    • Il Capitano, eletto dall’Organizzazione, sarà responsabile del mantenimento dell’ordine all’interno della propria squadra durante le gare.
    • L’assegnazione delle maglie (numerate) è prevista in base all’ordine di iscrizione comprensiva di versamento (in pratica: chi arriva prima sceglie il numero). In caso di disputa i numeri sono venduti all’asta (chi offre di più).
    • Premesso che tutti i presenti alla partita di ogni squadra debbono giocare durante lo stesso incontro per diritto, per effettuare le sostituzioni, che sono illimitate (modello Basket), bisognerà aspettare che il gioco sia fermo.
    • Le bestemmie saranno punite dall’arbitro, insindacabilmente, con l’ammonizione.
    • Nel caso i commissari previa consultazione dell’arbitro dovessero ritenere opportuna la sospensione dell’incontro, hanno il diritto di farlo.
    • Ogni abuso o non rispetto del regolamento potrà essere illustrato ai commissari che decideranno in opportuna sede, quale comportamento tenere.
    • Chi s’iscrive al torneo accetta di fatto il regolamento in tutte le sue parti.